Gianluca De Rubertis

derubertisroster

"Elegante è la parola chiave. Nelle corde del musicista salentino scorrono Piero Ciampi, Paolo Conte, la chanson ma anche la musica leggera dei '70, e pure il Battisti di quegli anni" 
Rumore 

"Chi ascolta il disco si sente avvolto da un'aurea sofisticata e d'altri tempi che intriga nota dopo nota"
Il Sole 24 ORE

facebooktwittertubepotiwii

CONTATTI
Booking: Giuseppe Labbruzzo - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - +39 329 168 6906
Ufficio stampa: Francesco Lo Brutto - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. +39 3290951579

Dopo l’esordio solista del 2012 con “Autoritratti con oggetti”, l’artista leccese presenta il suo secondo lavoro, “L’universo elegante”, che ha origine dalla vita fisica, mentale e sentimentale dell'uomo, vista dal minuscolo all'infinito, dalla briciola al siderale.

Un album che racchiude molteplici esperienze di vita, esposte a volte in maniera sensuale, a volte con toni ironici e pungenti, in costante bilico tra avanguardie di sensi e significati multipli che si snodano su brani cantabili e pop. Ad impreziosire il lavoro, due ospiti di spessore: Amanda Lear (feat. in “Mai Più”) e Mauro Ermanno Giovanardi (feat. in “Magnifica Notte”).

L’uscita dell’album è stato preceduto dalla pubblicazione di un mediometraggio, “Dal tramonto all’album”, la cui regia è stata curata personalmente dallo stesso De Rubertis e che è stato presentato in un minitour di cinque date tra settembre e ottobre.

TOUR 2015/2016

19 Novembre @ Sidro Club - Savignano sul Rubicone (Fc) 
28 Novembre @ Winter Garden - Viterbo
12 Dicembre @ The Family - Albizzate (Va)
14 Dicembre @ Retronouveau - Messina 
15 Dicembre @ Perditempo - Barcellona Pozzo di Gotto (Me) 
16 Dicembre @ MA - Catania 
17 Dicembre @ Secret Show 
21 Dicembre @ Gattò - Milano 
26 Dicembre @ MArteLabel Fest / Villanova - Pulsano (Ta)
27 Dicembre @ MArteLabel Fest / Ex Fadda - S. Vito dei Normanni (Br) 
28 Dicembre @ Docks 101 - Locorotondo (Ba)
29 Dicembre @ Bandiera Gialla - Contursi Terme (Sa)

2016 

17 Gennaio @ CSC – San Vito di Leguzzano (Vi)
22 Gennaio @ Loft Kinodrom – Bologna
24 Gennaio @ Arci Zone K – Ferrara
05 Febbraio @ Cicco Simonetta - Milano
06 Febbraio @ Big Lebowski – Novara
12 Febbraio @ Porcelli Tavern – Amelia (Tr)
13 Febbraio @ MArteLabel Fest – Monk - Roma 

BIOGRAFIA

Gianluca De Rubertis nasce a Lecce nel 1976.

Nel 2001 fonda, assieme alla sorella Matilde, a Riccardo Schirinzi e Giancarlo Belgiorno, gli Studiodavoli, che vincono l’Arezzo Wave festival 2002 e nel 2003 firmano per Recordkicks con cui pubblicano “Megalopolis” (2004) e “Decibels for dummies” (2006), imponendosi sin da subito come band unica in Italia per suono, stile e riferimenti.

Nel 2006 De Rubertis si trasferisce a Milano e decide di collaborare con Alessandra Contini, con la quale fonda la band Il Genio. La scalata alla ribalta per questa nuova formazione è rapidissima: nel 2007 i due vengono contattati dalla storica etichetta Cramps  e il primo album omonimo esce nel marzo del 2008. Contemporaneamente, grazie all'immagine ricercata del duo e all'enorme curiosità destata dal singolo "Pop porno", Il Genio si affaccia prepotentemente anche al mondo delle riviste di costume e di moda. A Settembre la band vince il premio Indie Music Like 2008 mentre il mese successivo la Universal Music Italia acquisisce l'album in licenza, preparando una nuova ristampa del disco che esce a Novembre. Anche il 2009 si presenta un anno ricchissimo di appuntamenti live, durante il quale si consolida l’interesse dei media, che confermano Il Genio come uno dei gruppi rivelazione degli ultimi anni. Terminato il tour, nel febbraio 2010 viene registrato il nuovo album “Vivere negli anni ‘X” che esce nel Giugno 2010. In Ottobre viene pubblicata la compilation “Romanzo Criminale - il CD", che vede la partecipazione de Il Genio con il brano “Roberta”. Nello stesso mese viene realizzato il video del secondo singolo, “Tahiti Tahiti”, che entra subito in rotazione su Radio Deejay e sulle principali televisioni musicali.

Nel frattempo l’artista lavora al suo disco solista “Autoritratti con oggetti”, che esce il 28 marzo 2012. In questo disco De Rubertis mostra al pubblico il lato più personale e cantautoriale di sé, con dodici tracce intense e densamente arrangiate. All'album collaborano tra gli altri Dellera, Rodrigo D'Erasmo ed Enrico Gabrielli. Le reazioni della critica di settore sono eccellenti e il disco viene molto bene accolto.

In un fitto tour De Rubertis porta in tutta Italia, tra il 2012 e il 2013, uno show elegante e pregno di significati testuali e musicali. Nel frattempo collabora alla realizzazione degli ultimi due album di Federico Fiumani, "Niente di serio" (2012) e "Preso dal vortice" (2013). Il 2013 è anche l'anno in cui, assieme ad Alessandra Contini, ritorna a scrivere nuove tracce per il terzo album de Il Genio che esce in dicembre con il titolo "Una voce poco fa", per l'indie label EgoMusic. Il nuovo album, rilasciato solo in formato digitale, contiene il cliccatissimo "Bar Cinesi". Il tour è fittissimo, e Il Genio si circonda per l'occasione di due nuovi musicisti, Alessandro Deidda (Le Vibrazioni) e Dario Ciffo (Afterhours, Lombroso). 

Nel maggio 2015 entra in contatto con MarteLabel, già etichetta di Dellera e Nobraino, sotto la cui egida giovedì 29 ottobre con il sostegno di “Puglia Sounds Record 2015” – REGIONE PUGLIA uscirà il suo secondo album da solista: "L'universo Elegante". Dodici canzoni per un pop sapiente e colto che si intreccia a parole argute, su di un tappeto musicale che giunge dritto al cuore dell'ascoltatore. Tra le featuring dell’album, Amanda Lear e Mauro Ermanno Giovanardi.

 

--DICONO DI LORO --

"Quel Genio di Gianluca De Rubertis"
XL-RepubblicaAnteprima disco e intervista

"Forse non per tutti i gusti, ma di sicuro bravo"
Il Mucchio: recensione 

"Elegante è la parola chiave. Nelle corde del musicista salentino scorrono Piero Ciampi, Paolo Conte, la chanson ma anche la musica leggera dei '70, e pure il Battisti di quegli anni" 
Rumore: recensione 

"Chi ascolta il disco si sente avvolto da un'aurea sofisticata e d'altri tempi che intriga nota dopo nota"
Il Sole 24 ORE:recensione 

"Di proposte ne ricevo tante, nel caso di Gianluca quel che contava era la musica: ho ascoltato il suo lavoro e il pezzo che lui aveva pensato per il duetto mi è piaciuto subito"
Io Donna - Corriere della Seraintervista con Amanda Lear

"Tra me e Amanda c'è una vicinanza intellettuale, il brano parla di un filo che si spezza, una storia d'amore importante e viscerale che lascia dentro qualcosa che non finisce mai anche se si interrompe e non torna più" 
TgCom 24intervista con Amanda Lear

"Album di ballate fascinosamente retrodatate, nostalgiche e gentili, da un mormorautore pugliese classe 1976" 
Internazionale: recensione 

"L'Universo elegante è un lavoro articolato, che intreccia un pop sapiente e colto a parole argute, interrogandosi sui grandi temi della vita"
Quotidiano di Puglia: intervista 

"L'Universo elegante è un album che racchiude dentro molteplici esperienze di vita, esposte a volte in maniera sensuale, a volte con toni ironici e pungenti"
La Gazzetta del Mezzogiorno: intervista  

""Mai più”, in uno scorrevole incedere da pop fine anni Settanta, declama il punto terminale di una storia d’amore, espresso con toni disincantati e a volte contraddittori."
FanPageanteprima video singolo "Mai più"

VIDEO

Guarda il video di MAI PIU feat. Amanda Lear

amanda

Guarda il video di MAI PIU feat. Amanda Lear

mariangela


Altro in questa categoria: « Anudo Giacomo Toni »

Blog - by MArteMagazine

Rete MArtePoint

contentmap_module

Contatti

CONTATTACI

+39 0686760565
martelabel Skype account
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Seguici