Mercoledì, 30 Settembre 2020 11:55

Gianluca Secco al Disability Pride 2020 In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)

Su RaiPlay venerdì 2 ottobre 2020 alle ore 21.
Tra gli ospiti anche Gianluca Secco con un brano in diretta.
Per sostenere l'Orgoglio dei diversi, dei freaks, degli ultimi.
Per supportare chi combatte le barriere architettoniche e culturali.
Per affrontare a muso duro tutti quei ben pensanti che quando pronunciano la parola handicappato, lo fanno sotto voce.
Con Gianluca Secco anche Antonio Arcieri al pianoforte. 

DISABILITY PRIDE 2020. Su RaiPlay venerdì 2 ottobre 2020 alle ore 21
Un'iniziativa Rai Per il Sociale e Rai Pubblica Utilità da un'idea e in collaborazione con il Disability Pride Network.
Il nuovo modo di vivere e vedere la disabilità
 
Quest’anno l’annuale appuntamento di piazza organizzato dal Disability Pride Network, per focalizzare l’attenzione della società civile sul vasto e ampio mondo della disabilità, per motivi sanitari si trasformerà in uno spazio televisivo dedicato, prodotto da Rai Pubblica Utilità con il supporto di Rai Per il Sociale, che andrà in onda su Raiplay, venerdì 2 ottobre, a partire dalle 21.
Il programma manterrà lo spirito e gli obiettivi del Disability Pride, riportando l'attenzione sulle problematiche delle disabilità sensoriali, fisiche o motorie, intellettive e relazionali (psichiche), attraverso testimonianze, riflessioni, propositi e condivisioni di valori, raccordando Associazioni e Istituzioni sui temi della disabilità.
Dallo studio TV5 di Via Teulada e grazie anche a collegamenti in esterna con il Teatro Ghione – che dal vivo ospita in parallelo l’evento del Disability Pride 2020 – verrà esplorato ed analizzato da vari punti di vista, il mondo della disabilità, della diversità, dell'accoglienza, delle barriere, dei diritti, e ci si chiederà cosa fare.
Ciascun aspetto diventerà un’area tematica all’interno della quale si alterneranno con un ritmo incalzante e “leggero” case history, servizi ed ospiti in studio, testimoni, rappresentanti delle Istituzioni e delle Associazioni e le esibizioni artistiche.
Il tutto raccordato sapientemente dei presentatori in studio, Guido Barlozzetti accompagnato da Carmelo Comisi, Presidente della Onlus Disability Pride.
Dal Teatro Ghione, Arianna Ciampoli, Roberta Blasi e Caterina Raspanti coordineranno invece gli interventi tra cui la consegna di due Premi, il "Disability Prize", riconoscimento per chi ha saputo testimoniare ad un pubblico vasto, la possibilità per ogni disabile, di vivere realizzando in pieno la propria vita affrontando ogni inevitabile avversità sapendo essere esempio per ogni umano, disabile e no, alle sorelle Paolini, blogger, attiviste e formatrici, e il "Disability ad honorem" che si inaugura da quest’anno e che vuole essere un riconoscimento per quanti, all’interno della società civile, sono riusciti a dare ampio risalto ai temi dell’inclusione e della valorizzazione di ogni diversità, in particolar modo di quelle che afferiscono al cosiddetto “mondo della disabilità”, in linea con una visione del mondo solidale che non lascia indietro nessuno, che verrà assegnato ad Amadeus e ad Elio Germano.
L’intero programma sarà accessibile in diretta attraverso i sottotitoli e la Lingua dei Segni Italiana per i sordi, e l’audiodescrizione per i non vedenti.

Il Disability Pride 2020 ha il Patrocinio di Rai Per il Sociale e la media partnership di Rai Pubblica Utilità.

Letto 70 volte Ultima modifica il Giovedì, 01 Ottobre 2020 15:59

Logo Beta produzioni
BetaProduzioni è la divisione di MArteLabel che sviluppa nuovi progetti ed eroga i servizi per le band e gli artisti indipendenti.
Leggi tutto...

unpalcopertutti

Partecipa al corso di formazione per Produttori Discografici e organizzatori di eventi musicali.
Leggi tutto...

unpalcopertutti
Il  contest che da accesso alla BiennaleMArteLive e permette di vincere il Premio Produzione Discografica MArteLabel.
Leggi tutto...

Rete MArtePoint

contentmap_module

Contatti

CONTATTACI

+39 0686760565
martelabel Skype account
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Seguici